Due anni di cosplay ‘su ruote’

Quando mi sono seduta in carrozzina per la prima volta, poco più di due anni fa, pensavo che l’avrei presa come una sconfitta, ma ormai sono quasi vent’anni che combatto giornalmente l’AF e da guerriera veterana so che
 
“All’uomo la paura non frutta nulla” (cit. da ‘Il 13° Guerriero’, uno dei miei film preferiti)
 

Quindi a maggio 2017 andai al Festival del Fumetto di Novegro, la mia fiera preferita per fare cosplay, volutamente non in cosplay, ma in carrozzina.
Notai con piacere i veri amici che si rapportavano a me come sempre anche se ‘mi ero seduta’, mentre i non-amici fingevano di non vedermi (ma quello accadeva già prima della carrozzina).
Anzi, per la prima volta in 14 anni di cosplay avevo tempo e modo di chiacchierare agevolmente dato che, essendo accomodata, non mi stancavo a stare in piedi. Niente continui dolori alle gambe, fiato corto, traballio o rischio di cadere.

Potevo smettere di fare cosplay e accontarmi dei miei  poco più di 70 personaggi, no?
 
“La soddisfazione non è nella mia natura.” ( cit. Loki da ‘Thor – The Dark World’)
 
Non avendo ancora le idee chiare sul come fare cosplay in carrozzina, provai prima con un original steampunk e data la buona resa e il positivo riscontro con il pubblico decisi di alzare l’asticella…

Lady Loki si esibì da sola sul palco del Festival del Fumetto di febbraio 2018, intimando al pubblico di inginocchiarsi. E non avete idea di quanto sia stato divertente ‘fare la cattiva’, spaventando, o quantomeno sconcertando abbastanza il pubblico da ammutolirmo (il video ha l’audio originale, ed è ripreso da in mezzo al pubblico).

Poi fu la volta della sensuale Sandy di Grease che si esibì in gruppo in una scenetta contro la bullizzazione nel mondo del cosplay.
 
Pollon apparve in giuria al Chimera Comix 2018
 
Infine la mia Narcissa Black (versione studentessa Slytherin) divenne il mio alterego cosplay.
 
 
 
 
Ovviamente ogni costume aveva copri-cerchioni a tema.

Trovato il metodo potevo continuare così, no? Ahahaha… NO!
Era ora di puntare a qualcosa di più: ho le ruote dunque usiamole! E chi è il personaggio dei comics più riconosciuto per la sua carrozzina?

INDOVINATO! Charles Xavier, meglio conosciuto come Prof. X dell’universo X-Men. Io, che difficilmente sarei stata credibile come uomo, ne ho fatto la versione gender bender dando vita a Charlene Xavier, pelata compresa, ovviamente con un intero gruppo dei miei adorati mutanti al seguito.

E arriviamo finalmente a og.. ehm, ieri!
 
Lagertha dalla serie TV Vikings. Regina, guerriera, vichinga, personaggio a metà tra storia e leggenda, impossibile non me ne innamorassi a prima vista!
Infatti da brava appassionata di mitologia, quella norrena è tra le mie preferite (superata solo dal mio amore per l’Antico Egitto) come prova anche la mia osses… ehm, fascinazione per il dio Loki in ogni sua forma: mitologica, fumettistica o cinematografica che sia.
I vichinghi vengono ‘portati sugli scudi’, quindi trasformare i miei copri-cerchioni negli scudi con il simbolo proprio di Lagertha mi è sembrato ovvio.
Questi ragazzi con cui sono ritratta non li conoscevo, non ero in gruppo con loro.
Me li sono vista passare varie volte davanti varie volte e avrei voluto fare uno scatto insieme, ma tra trucco, chiacchiere tra amici, rifocillamenti, pioggia e tipico caos da fiera, non riuscivo mai ad acchiapparli. Poi, dieci minuti prima di andarmene, mi compare al fianco uno di loro chiedendomi ‘Possiamo fare una foto insieme?’ e ho erroneamente creduto intendesse solo noi due.
Io, lusingata da essere stata riconosciuta all’altezza da un ‘vero vichingo’, stavo già annuendo quando mi giro e li vedo… TUTTI.
Loro volevano una foto con me… tutti quanti! E così è stato!
Questo è il cosplay per me! Questo è stato quando 16 anni fa un pirata barcollante di nome Jack Sparrow, offrendomi i suoi panni mi ha fatto uscire dalla depressione spingendomi a combattere la malattia, a trovare un modo per divertirmi ancora, sorridere e aprirmi agli altri.
Questo è per me ancora adesso, quando una carrozzina con un pezzo di pelo buttato su e due tondi di plastica dipinta, la trasformano nel trono di una regina-guerriera che non sfigura insieme ad altri vichinghi come lei!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest